Linux Burning Machine

Cos'è ?

La "Linux Burning Machine" (LBM) è una postazione che ti permette di masterizzare il CD di una distribuzione linux tra quelle presenti nella lista.

Dove si trova ?

Le LBM vengono usate nelle principali manifestazioni indette o a cui partecipa il LinuxTrent, come ad esempio il LinuxDay, la Fiera "Fà la cosa giusta", etc...

Attualmente il LinuxTrent dispone di due LBM, la prima si trovava presso la Biblioteca Comunale di Trento in Via Roma 55 a Trento, ed è in attesa di un nuovo utilizzo e/o destinazione, la seconda a Rovereto, presso la Biblioteca civica in corso Bettini, aperta dal Lunedì al Sabato dalle 9.00 alle 22.00.

Come si usa ?

Le istruzioni per l'uso sono le seguenti:

  • porta con te un CD vergine facilmente reperibile in qualsiasi negozio di elettronica;
  • posiziona il CD nel masterizzatore e richiudilo utilizzando l'apposito pulsante;
  • scegli tra le distribuzioni elencate sullo schermo quella più adatta al tuo computer ed ai tuoi scopi, quindi usando il touchscreen (tocco diretto sullo schermo) seleziona la rispettiva icona per masterizzare;
    NB: sul fianco sinistro della LBM sono presenti solitamente uno o due masterizzatori, nella seconda ipotesi è necessario scegliere con cura sullo schermo il masterizzatore da utilizzare è quello superiore oppure quello inferiore.
  • non appena il CD sara pronto, il cassetto verra automaticamente espulso, quando avrai rimosso il tuo CD ti invitiamo a richiudere il cassetto utilizzando l'apposito pulsante.

Come utilizzare il CD ?

I CD delle distribuzioni sono utilizzabili sia in modalità live (inserimento del disco ed avvio direttamente in memoria senza modificare i dati sui nostri hard disks) che per l'installazione.

Di norma sono disponibili le immagini delle seguenti distribuzioni:  

  • Ubuntu La versione classica, con ambiente Gnome.
  • Kubuntu La versione con ambiente KDE.
  • Xubuntu Una versione adatta ai computer meno potenti.
  • Edubuntu Versione con programmi per l'ambiente scolastico.

più qualche aggiunta per utilizzi specifici.

Ringraziamenti

Un doveroso ringraziamento a coloro che hanno ideato, assemblato e reso operativa la LBM nelle sue componenti hardware e software. Per la LBM di Trento si ringraziano in particolare a Flavio Visentin che ha recuperato la macchina e Giuliano Natali (Diaolin) che ha curato l'installazione dell'hardware nonchè l'assemblaggio e l'estetica mentre per quella di Rovereto bisogna dire un grazie ad Adriano Ciaghi che ha recuperato l'hardware e rimesso in funzione.
Doverosa riconoscenza anche a Valentina Portolan e Marco Colombo che hanno scritto il software specifico, cuore di tutte le nostre LBM.

Ulteriori informazioni

E' disponibile una guida per il setup e l'utilizzo a questa pagina. Dalla stessa pagina è possibile scaricare il software.